viaSEO > Google -(e^πi) Significa?

Google -(e^πi) Significa?

by SEOcopy on April 1, 2011

Google +1

Dopo un gran parlare in merito a una nuova funzione social di Google, il gigante di Internet finalmente ha svelato che cos’è “Google +1”. Il servizio si presenta come un tentativo di integrare  “validazione sociale” in seno ai risultati di ricerca, una sorta di “Mi piace” alla Facebook, traslato in altro ambito.

Nonostante questo genere di stimoli relazionali possano contribuire a migliorare la ricerca, la mossa sembra essere soltanto l’ultimo tentativo di Google di rimettere in moto una sorta di orientamento ai social network: qualcosa che potrebbe avere scarse possibilità di successo, almeno per come è attualmente configurata. Perché? Perché le persone non fanno riferimento a Google quando pensano ai social network.

La caratteristica principale del servizio “Google +1” è quella di permettere agli utenti di votare i risultati della ricerca o gli annunci. Il loro voto viene poi visualizzato accanto al risultato, per tutti coloro che fanno parte della rete sociale di Google.

E che cosa è la rete social di Google? Buona domanda. è la gente nei tuoi contatti di Gmail, le persone che hanno deciso di connettersi attraverso Google Talk, persone che si iscrivono al servizio Reader attraverso il lettore di RSS, e coloro che ti seguono nella rete Buzz social.

A questo punto, Google cerca di incollare insieme tutte queste diverse fonti di contatti, gli amici, attraverso il tuo profilo Google – e non è un caso che quando si attiva il “Google +1”, una delle prime cose che l’azienda cerca di farti fare è o di creare un profilo, oppure, se ne hai già uno, di aggiornare il tuo profilo. Il problema più grande, come di tanta parte di ciò che Google ha cercato di fare con la caratterizzazione social e dei servizi fino ad ora (sì, parlo proprio di Google Buzz), è che i profili di Google non sono realmente collegati in rete in modo efficace.

Certamente posso collegare il mio account Twitter e la mia pagina di Facebook al mio profilo di Google, ma è un semplice link HTML che qualcuno può cliccare – ammesso che qualcuno effettivamente arrivi a visitare la pagina del mio profilo Google; per quanto ne so io, nessuno lo fa mai.

La realtà è che nulla di ciò che faccio all’interno della rete dei servizi di Google riguarda o è collegato realmente a qualcosa che faccio altrove: e sono i luoghi dove in realtà spendo molto tempo, come i blog, Twitter e Facebook. E questa è una grossa parte del problema.

Quindi sì, l’idea di “Google +1” come integrazione social è stata una cosa intelligente da fare. Ma questo obiettivo (focus) è parte del problema: tutto quello che Google fa è ancora riferito alla lente della Ricerca, perciò ho difficoltà a capire come intendano progredire in direzione social network. Guarda il Buzz: nessuno veramente lo usa…

Rendere la Search un luogo di interazione in vista del social sharing può essere interessante per Google, e utile a milioni di persone, ma in un’ottica puramente utilitaristica – non per qualsiasi tipo di strada social. In qualche modo, infatti, questi due scopi sono del tutto antitetici fra loro, ed è per questo che nessuno pensa a Google come a un luogo per le social relationship. E potrei sbagliarmi, ma non credo che il miglioramento dei risultati, per adesso solo teorico, è motivazione sufficiente per convincere la gente a giocare con la versione di Google quale social network Almeno non ancora.

L’azienda dice che sta valutando l’aggiunta di collegamenti e connessioni a Twitter e ad altri servizi per future interazioni di “Google +1”, e spero lo faccia presto, perché nella sua attuale concretizzazione, Google come social network è profondamente poco interessante.

Sign up for +1

Leave a Comment

Previous post:

Next post: