viaSEO > viaSEO Workshop

viaSEO Workshop

by SEOcopy on January 26, 2010

La condivisione della conoscenza

A seguito di numerose discussioni con molti Italiani mi sono resa conto che non c’è affatto una mancanza di comprensione a proposito di SEO/SEM/Web 2.0, ma che il problema risiede nel fatto che il mercato italiano non condivide la conoscenza che possiede. La maggior parte degli Italiani con cui ho parlato mi ripetevano “Devi fare le cose nel modo in cui le fanno gli Italiani se vuoi raggiungere questo pubblico”. Non farò nomi, ma chi sa capirà. La mia domanda è “In che modo funziona per voi?” A quanto pare non bene, visto che, alla domanda “Cosa significa per te SEO?”, ricevo ancora risposte del tipo “La SEO è una applicazione”.

La morale della favola è che la conoscenza resta dominio di gruppi isolati. I pochi che sono esperti in Web 2.0 non condividono conoscenza e passione con i propri lettori. In qualche modo mi ricordano quello che è accaduto nel lontano 2003 quando la SEO era ancora considerata magia nera o una attività da hacker, il cui unico scopo era quello di fregare qualcuno per  fare soldi.

Lasciate che vi racconti alcune esperienze che ho avuto con il mercato italiano. Non farò nomi, si tratta solo di condivisione di alcune esperienze reali. Sono stata molto attiva su Twitter e Facebook, al fine di integrarmi nel mercato italiano. Ho notato che è tutto un gran parlare. Tutti sanno come essere “Social”, ma molti hanno bloccato il proprio Twitter feed, oppure hanno migliaia di follower ma seguono a malapena qualche  centinaio di  persone. In particolare, le grandi testate che sembrano ignorare la grande opportunità di comunicare  con i propri lettori. Hanno scelto invece di  non mutare strategia mantenendo lo stesso atteggiamento del passato. Un atteggiamento arrogante, egocentrico che non manifesta l’interesse in un coinvolgimento comunicativo.

Questo è ciò che mi rattrista del mercato italiano. Ho letto e sentito di quanti Italiani stanno lasciando il Paese per trovare lavoro altrove, mentre potrebbero creare il loro futuro su Internet se solo sapessero come. Ritengo indispensabile che l’avvicinamento  ai Social Media  non debba essere  trattato come il percorso verso un’altra magia “nera”  ma gestito professionalmente attraverso la diffusione della conoscenza .

La cosa peggiore che ho notato è l’enorme quantità di reiterazione di contenuti. Non sto parlando solo dei blog, ma anche di riviste e quotidiani che  pubblicano lo stesso testo  su almeno dodici siti diversi. Perché mai? Comprendo bene che molte persone usano il  Feed RSS per divulgare le proprie notizie, ma cosa ne pensate della passiva diffusione e reiterazione di contenuti? Anche se si sta riportando un fatto, perché non darne una interpretazione personale?

Un altro esempio pratico è qualcosa di molto semplice che si può fare con Twitter: il ReTweet (RT) di un articolo che hai letto ai tuoi followers. Ho notato che gli Italiani lo fanno proprio raramente. Magari fanno un RT  ad un articolo di giornale, ma non quando si tratta di blog informativi, e non si rendono conto che tale RT  consentirebbe  di condividere veramente e aprirebbe   la conversazione.

Vorrei  proporre un viaggio, un percorso  a tutti i nostri lettori. Con il vostro aiuto possiamo far crescere viaseo.it e farne un luogo in cui poter discutere dei modi in cui la tecnologia può aiutare ad avere successo. Come ho detto prima non stiamo cercando clienti né ci interessa penetrare il  mercato italiano. Ciò che realmente vogliamo è avviare un percorso  educativo  perché, a mio modesto parere, ci sono tre evidenti problematiche alquanto urgenti nel mercato italiano, anzi, dovrei dire “tre lacune fondamentali”, relative alla: :

* Conoscenza della tecnologia

* Comprensione dei modi in cui utilizzarla

* Modalità di condivisione delle informazioni

Le nostre sessioni  hanno l’intenzione di creare una visione positiva sul modo di avvicinarsi a Internet. Non solo affronteremo  l’introduzione a SEO/SEM/Social Media e Analisi dei dati, ma stimoleremo l’ interazione:  vogliamo ascoltare, condividere e partecipare in ciò che negli Stati Uniti definiamo leading by example. Ci piacerebbe conoscere le vostre idee e ascoltare ogni commento che vogliate condividere sui modi in cui, secondo voi, Internet potrebbe essere utile.

Leave a Comment

Next post: